CROLLA LA TEMPERATURA: OBBLIGATORI GLI PNEUMATICI INVERNALI

Non è solo una questione di etichette, ma soprattutto di sicurezza: attrezzata per l’inverno, l’auto frena meglio, ha più aderenza e migliori prestazioni. Anche la Cina, infatti, …

Sulle autostrade e su molte strade a rischio, è già scattato anche quest’anno l’obbligo di portare a bordo le catene da neve oppure di montare gli pneumatici invernali. La differenza è notevole: certamente la catene sono più efficacia per trarvi d’impaccio sui tratti innevati. Ma gli pneumatici invernali sono comunque utili quando la temperatura scende sotto i 7 gradi e garantiscono maggiore efficienza in tutte le condizioni, anche in quelle non estreme.

Gli pneumatici invernali omologati riportano la marcatura M+S sul fianco (acronimo di “Mud&Snow’’, in italiano “fango e neve’’), a volte accompagnata dal pittogramma alpino, una montagna a 3 picchi con all’interno un fiocco di neve. Oltre che dalla marcatura, gli pneumatici invernali si distinguono anche per un battistrada caratterizzato da tasselli generalmente con una fitta lamellatura. Ne va della sicurezza quando quando si viaggia in condizioni climatiche problematiche.

È dal 2012 che la UE ha introdotto l’etichetta europea dei pneumatici, che indica le prestazioni di rumore, resistenza al rotolamento e frenata sul bagnato. Successivamente, Giappone, Sud Corea e USA hanno seguito l’esempio del vecchio continente.

Ora la Cina ha deciso di introdurre l’etichettatura uniforme dei pneumatici che diventerà obbligatorio già a partire dal 2018. È molto probabile che, proprio per assecondare tempi di applicazione così stretti, anche la Cina adotti l’etichettatura europea: se il prodotto si è già qualificato per l’etichetta europea, gli pneumatici possono essere utilizzati anche sulle strade cinesi.

 

Occhio quindi all’etichetta del prodotto che state per montare sulla vostra vettura: deve essere proprio come quella che esemplificativamente riportiamo qui a fianco. 

Leave a Reply