LO SMARTPHONE NON CI ABBANDONA PIÙ, ORA NEMMENO A TAVOLA

La nuova app pensata da Sony, Lifelog, permette  di analizzare attraverso la semplice fotocamera il cibo che stiamo per mangiare e rapidamente stima le calorie che stiamo per ingerire

Invadente, odiato ed indispensabile smartphone: è l’unico oggetto dal quale non ci separiamo mai. Lo usiamo come sveglia, ci dice che tempo fa, ci legge i giornali. Ma ora vuole anche entrare nella nostra dieta e condizionare il nostro piacere di stare a tavola. E come non bastasse lo fa con estrema semplicità: si prende in mano lo smartphone con installata l'app Lifelog, si apre la fotocamera in-app, si inquadra il piatto di cibo, e si scatta. Sarà poi il software dell'app dotato di intelligenza artificiale a riconoscere e analizzare quello che si trova nel piatto.

Sony ricorda che se si vuole rimanere in buona salute ci sono fondamentalmente due regole da seguire: fare esercizio fisico e mangiare seguendo una dieta equilibrata. L'app Lifelog è già utile per tenere traccia dello stato della propria salute e delle attività svolte durante la giornata tramite l'associazione con i vari smartwatch e fitness band di Sony. Ed ora vuole anche ‘controllare’ quello che mangiamo!

Sony sottolinea: “questo nuovo servizio dal nostro team dell'Internet of Things è in grado di analizzare e rilasciare feedback sui pasti in modo semplice da una foto scattata con uno smartphone, utilizzando la tecnologia di apprendimento approfondito”. Come ci sarà possibile litigare con l’intelligenza artificiale, e darle torto, quando ci dirà quante calorie possiamo assumere e quali sacrifici dovremmo compiere?

 

 

Leave a Reply