fbpx

La normativa europea del 14 dicembre scorso ha  portato alcune importanti novità nel mondo del packaging alimentare. Le aziende alimentari sono infatti tenute ad applicare il Regolamento 1169/2011/EU relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori.  Tra le novità l’informazione alimentare, ossia concernente al prodotto e rivolta al consumatore, ha subito vincoli grafici: dimensione minima dei caratteri, allergeni in evidenza, leggibilità, spostamento di diciture per permettere al consumatore di notarle con maggiore facilità.

 

Gli allergeni, ad esempio, sono indicati negli ingredienti, ma devono spiccare nel testo. Pertanto, devono essere scritti, con un carattere specifico chiaramente distinto per dimensioni, stile o colore. Dal 4 dicembre 2016 sarà inoltre obbligatorio riportare in etichetta informazioni nutrizionali, presentate in forma di tabella o in formato lineare. Per attirare alcune caratteristiche del prodotto, le aziende potranno inoltre ripetere alcune delle suddette informazioni (calorie, grassi, zuccheri, sale). Alcune aziende hanno già provveduto a questa (non sempre facile), ridistribuzione degli spazi, altri lo faranno nell’arco del biennio.