fbpx

A poche settimane dalla fine dell’anno ed in adesione ideale al Festival dello Sviluppo Sostenibile,
ricco di centinaia di eventi in tutta Italia, riportiamo i “target” 2020 dei 17 obbiettivi (goals)
dell’Agenda 2030, approvata dall’ONU; il nostro futuro, infatti, passa anche attraverso una
maggiore consapevolezza alimentare.

GOAL 2 SCONFIGGERE LA FAME
Entro il 2020, assicurare la diversità genetica di semi, piante coltivate, animali da allevamento e
domestici con le loro specie selvatiche affini, anche attraverso banche del seme e delle piante,
promuovendo l’accesso e l’equa condivisione dei benefici derivanti dall’utilizzo delle risorse
genetiche e delle conoscenze tradizionali collegate.

GOAL 14 VITA SOTT’ACQUA
Entro il 2020 gestire e proteggere in modo sostenibile gli ecosistemi marini e costieri per evitare
impatti negativi significativi, anche rafforzando la loro capacità di recupero e agendo per il loro
ripristino, al fine di ottenere oceani sani e produttivi

Entro il 2020, regolare efficacemente la raccolta e porre fine alla pesca eccessiva, alla pesca
illegale, quella non dichiarata e non regolamentata, alle pratiche di pesca distruttive; mettere in atto
i piani di gestione su base scientifica, al fine di ricostituire gli stock ittici nel più breve tempo
possibile.

Entro il 2020, vietare quelle forme di sovvenzioni alla pesca, che contribuiscono all’eccesso di
capacità ed alla pesca eccessiva; eliminare i sussidi, che contribuiscono alla pesca illegale, non
dichiarata e non regolamentata; astenersi dall’introdurre nuove sovvenzioni di questo tipo,
riconoscendo che un trattamento speciale, differenziato, adeguato ed efficace per i Paesi in Via di
Sviluppo ed i Paesi meno sviluppati dovrebbe essere parte integrante del negoziato sui sussidi alla
pesca dell’Organizzazione Mondiale del Commercio.

Per saperne di più: www.asvis.it